Alejandro Tobar, Cremalleiras (Cerniere), Lugo, Tris Tram, 2008

Cremalleiras si apre con la differenza come punto di partenza, con un ragazzo, Demetrio, che ha il corpo cosparso proprio di questo: chiusure lampo (in galego, cremalleiras). E con una tale premessa – febbrile termometro della tolleranza – il campo visivo presto si dilata, coinvolgendo il lettore in un viaggio letterario nel quale le avanguardie vanno di mano data all'epica medievale e gli esistenzialisti o i romantici si dilatano fino all'arte naïf o alla cultura pop. Ma non si tratta soltanto di un percorso artistico; è, sopratutto, un entusiasta encomio alla diversità fatto sulla base di una narrazione ludica e a volte fantasiosa.

 

Lingua originale: galego