Lucian Dan Teodoovici, Celealte poveşti de dragoste (Gli altri racconti d’amore), Iasi, Polirom, 2009

Il volume contiene 11 racconti, testimonianze di storie d’amore sullo sfondo dei contesti sociali più svariati: si va dall’innamoramento, durante il periodo di totalitarismo comunista, di un ufficiale della Securitate per la sua vittima, una donna deportata in un paesino sperduto di campagna, vicenda rivelata dagli abitanti della zona (Alcuni documenti), alla storia di tradimenti reciproci di una coppia della Romania postcomunista (Sommersioni), ai momenti di passione dei giovani di oggi disincantati e incapaci di sognare (Il tram che canta). Attraverso una radiografia di fatti e sentimenti rappresentativi, si cerca di cogliere alcune indicazioni sullo “stato di salute” della Romania contemporanea.   
«In Le altre storie d’amore, Lucian Dan Teodorovici è un eccellente narratore di fatti/vicende e un ingegnoso regista di un complesso balletto di personaggi. È il mondo “degli altri” e delle loro anime peccatrici e in pena, delle loro storie ridicole e strazianti» (Doris Mironescu).

 

Lingua originale: rumeno
Sito casa editrice: www.polirom.ro