Janneke Jonkman, Vederlicht (Leggero come una piuma), Amsterdam, De Arbeiderspers, 2009

Eline, documentarista, decide di invitare a casa i vecchi compagni dell’accademia di ballo, per fare un film sulle loro esperienze di allora. Da piccola, Eline ha infatti coltivato la passione del balletto, che ha lasciato in lei segni profondi. Mano a mano che i racconti vengono fissati dalla cinepresa, si staglia un'altra storia: quella di Abel, un ragazzo introverso che non aveva mai potuto realizzare il suo sogno di diventare ballerino… Quarto romanzo, in parte fondato su esperienze personali, della scrittrice Janneke Jonkman (1978), che ha esordito nel 2001 con A volte non ti manco mai.

 

Lingua originale: olandese
Sito casa editrice: www.arbeiderspers.nl