Incipit vita nova...

di Carlo Pulsoni

 

Come avranno già notato i visitatori, la denominazione del sito è passata da “Premio letterario Insula europea” al più conciso “Insula europea”. Per giustificare tale mutamento, avrei voluto esordire descrivendo le emozioni di un venticinquenne che nel 1989 passò una notte insonne in un treno notturno da Roma a Bologna, per assistere al cambiamento del nome di uno dei più importanti partiti politici italiani, a seguito del totale stravolgimento del quadro geopolitico europeo. Ma il paragone mi è sembrato subito eccessivo, visto che vent’anni fa si apriva una nuova fase nella storia dell’Europa (ma anche dell’Italia), mentre il mutamento del nome del sito si inserisce nella volontà di tornare al progetto originario dei curatori, vale a dire inserire Perugia in un contesto europeo.

Lo stimolo iniziale è stato dato dalla donazione alla Biblioteca Augusta di Perugia del fondo di Rolf Schott, un intellettuale che, seppure nato in Germania nell’ultimo decennio del XIX secolo, può definirsi a tutti gli effetti “europeo”. Il premio letterario “Insula europea” e la creazione del sito sono stati pertanto l’immediato sviluppo di quell’idea iniziale. Siamo fieri d’aver dato i natali al primo concorso letterario transnazionale rivolto a tutti i cittadini dell’Unione europea sotto i 35 anni. Ma il premio – che continuerà a esistere - non è il nostro unico obiettivo. Tante altre iniziative sono già in cantiere. Tra le varie ho il piacere di annunciare la mostra non solo bibliografica dedicata a Vanni Scheiwiller (“Un editore europeo: Vanni Scheiwiller e i suoi amici”, aprile-maggio 2010). Alla mostra si accompagnerà un ciclo di conferenze su libri di autori particolarmente “significativi” (Pound, Guillén, Sbarbaro, Sereni, ecc.), il cui testo sarà successivamente pubblicato in questo sito.

Un sito che si propone, attraverso uno sguardo multidisciplinare (storico, letterario, ecc.), di diventare un portale dedicato a tutte le iniziative che perseguano il medesimo obiettivo di trasformare Perugia in un centro di cultura, discussione, confronto di idee di dimensione europea.