Le terre e il cielo dell’abbazia di Spineto

Premio internazionale di Ecologia Umana a Sarteano

Sabato 21 ottobre alle ore 16,30, presso il Teatro degli Arrischianti di Sarteano, avrÓ luogo la cerimonia di premiazione de Le terre e il cielo dell’abbazia di Spineto, alla presenza del sindaco di Sarteano, Francesco Landi, e di Marilisa Cuccia, promotrice del Premio. Il Premio vuole essere un riconoscimento offerto ad Enti e personalitÓ della Scienza, dell’Arte, dell’Imprenditoria e dell’Etica, che contribuiscono, con insegnamenti scientifici e comportamenti virtuosi, a migliorare il rapporto dell’uomo con l’Ambiente e a sensibilizzarlo al suo ruolo di custode del Pianeta vivente. L’idea del Premio nasce nel 2012 grazie a un’intuizione di Bruno D’Udine, sulla scia dell’interesse suscitato dalle International lectures da lui organizzate presso la sede di Aboca (Sansepolcro), e, quasi per un continuum, Aboca for ecology accompagna e supporta l’iniziativa fin dalla prima edizione. I premiati di questa sesta edizione sono: Vittorio Parisi: giÓ Docente di Zoologia dell’ateneo di Parma e Direttore del museo di storia naturale Andrea Margaritelli: imprenditore, al quale si deve una nuova e virtuosa filosofia d’impresa.

Il premio sarÓ trasmesso in streaming nel canale Youtube di Insula europea:

Vincitori delle precedenti edizioni:

2012 (I edizione): Sally Angel (regista documentarista)
2013 (II edizione): Fritjof Capra (fisico teorico della complessitÓ)
2014 (III edizione): Valentino Mercati (ricerca e produzione in fitoterapia) e Lyda Lopez Cardozo (scultrice alphabetician)
2015 (IV edizione): Orto Botanico di Padova (per il giardino della biodiversitÓ) e Telmo Pievani (filosofo delle scienze biologiche)
2016 (V edizione): Francesco Palla (astrofisico e umanista: premio alla memoria), Stefano Mancuso (studioso della neurobiologia vegetale) e Giancarlo Venuto (artista multimediale)